.
Annunci online

  juventus2006 IL BLOG DI FRANCESCA MONTI
 
Diario
 



 


contatore visite sito web


20 giugno 2017

GLI AZZURRINI IN VISITA AD AUSCHWITZ. QUESTO POMERIGGIO ALLE 18 IN CAMPO CONTRO LA REP. CECA


La Nazionale Under 21 si è recata nei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau, una visita voluta dagli stessi calciatori a cinque anni di distanza da quella della Nazionale Maggiore in occasione del Campionato Europeo del 2012.

La squadra e lo staff hanno osservato commossi i luoghi simbolo dello sterminio nazista e hanno deposto una corona di fiori con la scritta ‘Nessuno mai dimentichi’. Il capitano Marco Benassi ha commentato sul suo profilo Twitter: “Camminare tra campi minati e camere a gas. Immaginare la sofferenza e le atrocità. Non avere il coraggio di dire nulla. Se non fare memoria”. Parole simili a quelle di Andrea Petagna (“Neanche nell’immaginario più crudele, un inferno che non deve succedere mai più…”), mentre Roberto Gagliardini ha citato Primo Levi (“Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”).

Domani pomeriggio (ore 18 – diretta su Rai 1) a Tychy l’Under 21 affronterà la Repubblica Ceca di Patrick Schick, nella seconda partita degli Europei 2017. Un match che è una sorta di ultima spiaggia per i cechi, battuti 2-0 all’esordio dalla Germania, mentre con un successo l’Italia farebbe un passo in avanti determinante verso la qualificazione alla semifinale. Nei cinque precedenti con la Repubblica Ceca, l’Under 21 azzurra ha collezionato tre vittorie, un pareggio e una sconfitta, imponendosi per 3-1 nell’ultimo confronto diretto di dieci anni fa nell’Europeo olandese.




permalink | inviato da juventus2006 il 20/6/2017 alle 19:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 giugno 2017

DAVIDE NICOLA, IN BICI DA CROTONE A TORINO, PER FESTEGGIARE LA SALVEZZA DELLA SQUADRA CALABRESE E PER SENSIBILIZZARE SULLA SICUREZZA STRADALE


Aveva promesso che se il crotone si fosse salvato rimanendo in Serie A avrebbe fatto un viaggio in bici dal capoluogo calabrese fino a Torino e la promessa è stata mantenuta. Davide Nicola, l’allenatore del Crotone è partito il 9 giugno dalla Calabria, in sella alla sua bicicletta e dopo 1300 km passando da Taranto, Bari, Pescara, Ancona, Livorno e Genova, è arrivato il 18 giugno a Torino, accolto allo stadio Filadelfia dall’ovazione dei tifosi del Torino, squadra in cui Nicola ha militato da giocatore, raggiungendo poi Vigone, suo paese di residenza.

“É stata dura, ma non più dura di quanto fatto con il Crotone. Lungo il percorso ho incontrato tantissimi amici, persone straordinarie: da Allegri, mio ex compagno di squadra e grande allenatore, a Michele Bartoli, Gasperini, fino al ct Cassani”, ha dichiarato Nicola, che ha intrapreso questo viaggio non solo per festeggiare la salvezza quasi insperata fino a poche domeniche fa del Crotone, ma anche per sensibilizzare il pubblico sulla sicurezza stradale per i ciclisti, argomento che tocca direttamente il tecnico: “Il viaggio è stato patrocinato dalla Federazione Italiana Amici della Bici e della Federazione Italiana famigliari vittime della strada, in questo viaggio fino a Torino abbiamo raccolto spunti interessanti per rendere più sicure le strade. Spesso noi riduciamo tutto a un conflitto tra ciclisti e automobilisti, ma un giorno siamo uno, un giorno l’altro”.




permalink | inviato da juventus2006 il 19/6/2017 alle 19:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 giugno 2017

EUROPEI UNDER 21 POLONIA 2017: L’ITALIA PARTE BENE E VINCE 2-0 CON LA DANIMARCA


L’Italia ha conquistato una preziosa vittoria all’esordio agli Europei Under 21 di Polonia 2017, battendo per 2-0 la Danimarca. Il primo tempo ha regalato poche emozioni. L’unico tiro degno di nota è quello dalla distanza di Benassi al 28' deviato in angolo da Hojberg. Nella ripresa gli azzurrini sono tornati in campo con maggiore grinta e convinzione e sono passati in vantaggio al 53' con un gran gol di Pellegrini in mezza rovesciata. Al 75' Donnarumma ha respinto una conclusione pericolosa di Hjulsager. All’80’ Chiesa ha calciato in porta con un destro da fuori, respinto con qualche difficoltà da Hojberg. All’86’ l’Italia ha chiuso il match siglando il 2-0 con Petagna, che, su assist di Chiesa, ha anticipato perfettamente Banggaard e ha messso la palla in rete.

Soddisfatto il ct della Nazionale Under 21 Luigi Di Biagio: “Non avevo dubbi sul mio gruppo, è stata una partita difficile, un avversario scorbutico che conoscevamo bene. Non abbiamo giocato una grande partita, ma abbiamo avuto una buona interpretazione del match. Nella ripresa siamo stati più incisivi, soprattutto negli ultimi 30 metri, dove invece eravamo stati troppo contratti nel primo tempo. Nel secondo tempo abbiamo alzato il ritmo. Grande gol di Pellegrini, ora riposo, poi pensiamo alla partita di mercoledì. Un passo alla volta“, ha detto ai microfoni di RaiSport.

Da segnalare durante i primi minuti della partita, la contestazione a Donnarumma con l’esposizione di uno striscione di cattivo gusto con la scritta Dollarumma, poi fatto rimuovere e il lancio da parte di un gruppo di tifosi italiani di dollari finti verso il portiere che ha deciso di non rinnovare il contratto con il Milan. Comportamenti beceri che si commentano da soli.

Nell’altra partita del Gruppo C, giocata nel pomeriggio, la Germania ha battuto la Repubblica Ceca per 2-0, grazie alle reti di Max Meyer e Gnabry.

L’Italia tornerà in campo mercoledì 21 giugno alle ore 18.00 contro la Repubblica Ceca.




permalink | inviato da juventus2006 il 18/6/2017 alle 19:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 giugno 2017

EUROPEI SCHERMA TBILISI 2017: L’ITALIA CONQUISTA L’11A MEDAGLIA NELLA SCIABOLA MASCHILE A SQUADRE


L’Italia torna dagli Europei di scherma di Tbilisi 2017 con un record di medaglie vinte, ben 11, quattro d’oro, tre d’argento e quattro di bronzo.

L’ultima è uno splendido argento conquistato dai ragazzi della sciabola, con il quartetto azzurro composto da Luca Curatoli, bronzo individuale, Luigi Samele, Enrico Berrè ed Aldo Montano, sconfitto solo nell’assalto finale dalla Russia campione in carica per 45-41, dopo essere stata in vantaggio per una parte del match.




permalink | inviato da juventus2006 il 17/6/2017 alle 18:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 giugno 2017

EUROPEI SCHERMA TBILISI 2017: SPLENDIDO ORO PER LE FIORETTISTE AZZURRE


L’Italia conquista la medaglia numero 10 ai Campionati Europei Assoluti di scherma in corso a Tbilisi ed eguaglia il record di Sheffield2011, grazie all’oro conquistato dalle ragazze del fioretto femminile composto da Arianna Errigo, che bissa l’oro individuale, dal bronzo individuale Alice Volpi e da Martina Batini e Camilla Mancini.

Nella finale l’Italia ha battuto nettamente la Russia per 45-31, riscattando la sconfitta subìta lo scorso anno a Torun e conquistando l’ottavo titolo europeo in nove anni.
“E’ una grande gioia e una soddisfazione immensa. Abbiamo dimostrato in pedana il nostro valore, confermando quanto fatto nel corso della stagione. Adesso pensiamo subito ai Mondiali di metà luglio a Lipsia”, hanno detto le fiorettiste azzurre.
“Per me era il primo Europeo, ho tratto tanti insegnamenti vivendo questa esperienza ed oggi sono felicissima”, ha aggiunto Camilla Mancini.




permalink | inviato da juventus2006 il 16/6/2017 alle 18:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 giugno 2017

Europei di scherma Tbilisi 2017: bronzo conquistato nella sciabola maschile da Luca Curatoli

Ai Campionati Europei di scherma di Tbilisi 2017 l’Italia ha conquistato la nona medaglia grazie al bronzo conquistato nella sciabola maschile da Luca Curatoli, al primo podio individuale in una competizione continentale.
Il 23enne napoletano è stato fermato solo in semifinale dal bicampione olimpico ungherese Aron Szilagyi, che si è imposto per 15-10.

“Avere questa medaglia al collo è senz’altro una soddisfazione. E’ chiaro che quando sei lì tenti di scalare il podio più possibile, ma questo terzo posto mi serve da ulteriore stimolo per limare i dettagli e migliorare alcune azioni, in vista dei Mondiali di Lipsia. Mio fratello Leonardo Caserta che è il mio maestro, mi ha chiamato e prim’ancora che complimentarsi mi ha già dato delle indicazioni su cuiì lavorare in palestra. A lui, al mio preparatore atletico Roberto de Cesare ed a tutta la mia famiglia dedico questo podio”, ha detto Luca.




permalink | inviato da juventus2006 il 16/6/2017 alle 18:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


15 giugno 2017

Europei di scherma Tbilisi 2017: Oro per le sciabolatrici azzurre, bronzo per i fiorettisti

La terza giornata dei Campionati Europei Assoluti di scherma di Tbilisi 2017 ha regalato all’Italia altre due splendide medaglie. La squadra femminile di sciabola, composta dalla vicecampionessa europea Rossella Gregorio, Irene Vecchi, Loreta Gulotta e Martina Criscio, ha conquistato l’oro, sei anni dopo il trionfo di Sheffield 2011, al termine di una finale spettacolare vinta 45-44 contro la Russia, con la stoccata decisiva messa a segno da Rossella Gregorio nell’ultimo assalto contro l’olimpionica individuale di Rio2016, Yana Egorian.
“Siamo contentissime. Questo successo ci ripaga di tante fatiche e dopo un periodo in cui non abbiamo raccolto quanto meritato. E’ una squadra che parte da lontano, ha avuto diverse vicissitudini ma oggi festeggia”, hanno detto le neocampionesse europee.

L’Italia di fioretto maschile, composta dal neo campione europeo Daniele Garozzo, dal bronzo individuale Giorgio Avola e da Alessio Foconi e Lorenzo Nista, è salita invece sul terzo gradino del podio battendo col punteggio di 45-40 la Germania.




permalink | inviato da juventus2006 il 15/6/2017 alle 18:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 giugno 2017

Europei di scherma Tbilisi 2017: Oro per Arianna Errigo nel fioretto, bronzo per Alice Volpi. Spada d’argento per Paolo Pizzo


Ai Campionati Europei di scherma di Tbilisi2017 l’Italia ha conquistato altre tre medaglie. Arianna Errigo si è confermata campionessa europea di fioretto femminile trionfando in finale 15-14 contro la campionessa olimpica di Rio2016, la russa Inna Deriglazova.
“E’ stata dura ma la soddisfazione è tantissimaVolevo fortemente questa vittoria, per poterla dedicare a mia nonnaSin dal mattino non è stato semplice anche perché ho un raffreddore che mi attanaglia. In questa stagione sono andata sempre a podio ma questo è uno degli appuntamenti più importanti dell’anno e conquistare l’oro era uno degli obiettivi che mi ero prefissa. Adesso si pensa alla gara a squadre e poi al Mondiale di Lipsia”, ha commentato Arianna.

Medaglia di bronzo invece per Alice Volpi, sconfitta per 15-9 dalla russa Deriglazova, alla sua prima medaglia in una rassegna europea.
“Sono contenta perché è il mio primo podio in un Europeo, ma non posso nascondere un pò di amarezza perché avevo delle buone sensazioni e forse potevo ambire a qualche gradino più alto del terzo. Sono felice e stimolata a fare meglio. Questa medaglia è per Annalisa Coltorti, la mia preparatrice atletica”, ha dichiarato Alice.

Paolo Pizzo ha bissato l’argento nella spada degli Europei di Strasburgo2014, al termine di una finale combattuta vinta 15-10 dal francese Yannick Borel.
“Quest’argento, a differenza di quello di Strasburgo, non è un oro perso ma una medaglia vintaE’ bellissimo salire sul podio ed ad inizio giornata, per via di alcuni disturbi intestinali, pensavo potesse essere davvero dura. Invece ho stretto i denti, ho messo in pedana tutto me stesso e sono riuscito a cogliere un obiettivo di stagione. Merito di mia moglie Lavinia e dei miei tre compagni di squadra, grazie a loro io continuo ad avere stimoli forti ed a lavorare senza mai stancarmi”, ha detto Paolo.





permalink | inviato da juventus2006 il 14/6/2017 alle 18:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 giugno 2017

Europei di scherma Tbilisi 2017: Oro per Daniele Garozzo nel fioretto e bronzo per Giorgio Avola. Rossella Gregorio conquista l’argento nella sciabola

La prima giornata dei Campionati Europei Assoluti Tbilisi 2017 di scherma ha regalato all’Italia ben tre medaglie: oro, argento e bronzo.

Nel fioretto maschile Daniele Garozzo ha centrato il titolo europeo, dopo aver sconfitto in finale per 15-12 il russo, campione europeo uscente e bronzo olimpico, Timur Safin.
In semifinale Garozzo si era aggiudicato il derby azzurro contro Giorgio Avola col punteggio di 15-9, con il campione siciliano che ha bissato il bronzo, ottenuto agli Europei 2016 di Torun.
“E’ stata una giornata stranissima e difficileHo risentito dei postumi della tonsillite che mi ha afflitto qualche giorno fa e mi ha costretto a saltare i campionati italiani. Ho dato tutto e la soddisfazione è doppia anche per questo, perché sono stato capace di sopperire con la forza di volontà alle difficoltà fisiche”, ha dichirato Garozzo.

Avola ha commentato: “Inutile nascondere il rammarico. Il bronzo è un buon risultato ma volevo e potevo salire qualche altro gradino del podio. Al momento c’è rabbia, ma questa adesso si trasformerà in stimolo forte per affrontare dapprima la gara a squadre del 14 giugno e poi soprattutto la preparazione in vista dei Campionati del Mondo di Lipsia a metà luglio”.

L’argento arriva invece dalla sciabola femminile dove Rossella Gregorio è stata fermata in finale dalla georgiana Teodora Kakhiani che ha regalato al suo Paese uno storico titolo continentale.
Per la campionessa azzurra si tratta della terza medaglia europea dopo le due di bronzo conquistate a Straburgo2014 e Montreux2015.
“Voglio andare a rivedere questo assalto per capire cosa ho sbagliatoLa mia avversaria è stata brava a sorprendermi. Un argento è figlio di un assalto perso quindi non è mai una gioia piena, ma dovrà aiutarmi a migliorare ancora”, ha detto Rossella Gregorio.




permalink | inviato da juventus2006 il 13/6/2017 alle 18:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 giugno 2017

Qualificazione Mondiali Russia 2018: l’Italia ha battuto con un netto 5-0 il Liechtenstein

A Udine l’Italia ha battuto con un netto 5-0 il Liechtenstein, nella sfida valida per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018, rimanendo in testa al gruppo G a pari merito con la Spagna a quota 16 punti, e ora si giocherà il pass-mondiale nello scontro diretto del 2 settembre al Santiago Bernabeu di Madrid. Gli azzurri hanno giocato una buona gara soprattutto nella ripresa. Al 35' una magia di Insigne ha portato in vantaggio la Nazionale di Ventura, che al 52' ha raddoppiato con Belotti su assist del fantasista napoletano. Eder ha firmato il tris al 74', Bernardeschi all’83’ ha siglato il poker, mentre Gabbiadini ha chiuso i conti al 91' con il definitivo 5-0. Nel primo tempo è stato anche annullato un gran gol al volo di Candreva per fuorigioco molto dubbio.




permalink | inviato da juventus2006 il 12/6/2017 alle 18:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     maggio   <<  1 | 2 | 3 | 4  >>   luglio
 

 rubriche

Diario
Palmares
Francy
Libri

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Cosiparlocaiazza
Wonderful World
Sbandieratori Legnano
Il Popolo Veneto
Zucchero & Farina
Bec Lavelle new studio album
Il Popolo Veneto
SER Caxias do Sul
Divano
Daniele

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom