.
Annunci online

  juventus2006 IL BLOG DI FRANCESCA MONTI
 
Diario
 



 


contatore visite sito web


23 agosto 2017

Marchisio cuore bianconero

Con una foto pubblicata sul suo profilo Instagram Claudio Marchisio ha messo a tacere tutti i rumors che lo davano pronto a lasciare la Juventus, per trasferirsi al Chelsea o addirittura al Milan. Il Principino ha postato una sua immagine con una mano sul "cuore bianconero" e scritto: "A volte le parole non servono". Chapeau!





permalink | inviato da juventus2006 il 23/8/2017 alle 19:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 agosto 2017

Matuidi: "Voglio vincere tutto con la Juve"

Risultati immagini per matuidi juve


A Torino oggi è andato in scena il Matuidi-Day. Il neo acquisto bianconero si è presentato ai tifosi, con una conferenza stampa in cui ha raccontato le sue prime emozioni da giocatore della Juve e i suoi obiettivi: "La Juve è un club abituato a vincere, e per me è stato in qualche modo naturale venire qui. Indossare questa maglia, vestita in passato da giocatori molto importanti, è per me un grandissimo onore. È un enorme piacere fare parte di questa grande “famiglia”, di giocare in questo Stadio, di lavorare con questi compagni e con questi dirigenti. Non ho mai avuto il minimo dubbio: questa è una sfida ambiziosa, sono stato accolto al meglio ed ora sarà ancora più facile trovare l'intesa sul terreno di gioco. Non voglio tornare su ciò che è avvenuto in passato: nel 2016 c'erano state delle voci sul fatto che il club fosse interessato a me ma la cosa non è andata in porto per varie ragioni. Magari il PSG allora non voleva cedermi ma, come si suol dire, meglio tardi che mai! La Juventus è stata una scelta, dopo tanti anni in un Club è chiaro che è stato difficile lasciare quei colori, io vengo dalla regione di Parigi e a Parigi ho vissuto sei anni bellissimi, ma avevo un'enorme determinazione e un'enorme volontà di indossare questa maglia. Cercherò di cogliere l'opportunità che mi è stata data e darò il massimo per dare il mio contributo a raggiungere gli obiettivi del club".

Matuidi avrà la maglia numero 14, che in passato è stata indossata da Didier Deschamps: "E' il mio allenatore in Nazionale e mi ha parlato molto bene di questo club. Per me è stato molto importante confrontarmi con lui, soprattutto nell'anno che precede il Mondiale,ma avevo già fatto la mia scelta. Per quanto riguarda il numero, posso dire che lo utilizzo da tanti anni ed è casuale il fatto che anche lui lo avesse qui alla Juventus". 

Matuidi ha voglia di vincere tutto con la maglia della Juve: "Quando si hanno grandi ambizioni, è chiaro che si cerca di vincere tutto. Questa è una squadra abituata a fare grandi cose da anni, in Italia e in Europa. Tutti sognano di vincere la Champions, ma è un lavoro che richiede tanto tempo e ci sono ottime squadre da affrontare. E' chiaro chela Serie A, un campionato molto importante, sarà il nostro pane quotidiano, che ci permetterà di essere dei veri pretendenti per la Champions League. Vincerla è difficile, ma sono in club che in passato l'ha già fatto, che ha giocato due finali negli ultimi tre anni e che vuole vincerla ancora: sarà molto importante il lavoro quotidiano ma siamo pronti a migliorare per raggiungere questo trofeo. Ho avuto un'accoglienza molto calorosa: qui ho trovato persone molto aperte, che mi hanno accettato benissimo. Sono venuto qui con la mia famiglia e spero che si ambienterà molto presto. La prima settimana è stata davvero ottima: avevo sentito ottime cose dell'Italia, anche grazie aitanti compagni del PSG che hanno giocato in questo paese, e sono particolarmente elettrizzato nell'iniziare questa nuova stagione. Ora starà a me imparare quanto prima la lingua, fattore molto importante per comunicare, ma qualcosa già capisco e ho avuto la fortuna di avere già condiviso del tempo con compagni che hanno potuto giocare in Serie A".





permalink | inviato da juventus2006 il 22/8/2017 alle 18:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 agosto 2017

VUELTA DI SPAGNA 2017: GRANDE VITTORIA IN VOLATA PER MATTEO TRENTIN. FROOME MANTIENE LA MAGLIA ROSSA

La Vuelta di Spagna 2017 si colora anche oggi di azzurro, dopo il successo di Nibali. Nella quarta tappa, la Escardes-Tarragona, Matteo Trentin della Quick-Step Floors ha tagliato per primo il traguardo battendo con una splendida progressione in volata Juan José Lobato, del Team Lotto NL-Jumbo, e diventando il nuovo proprietario della maglia verde. Nella classifica generale, Chris Froome mantiene la maglia rossa, mantenendo 2” di vantaggio su De La Cruz.

Domani, 23 agosto, si corre la quinta tappa, 173,4 km da Benicàssim a Ermita Santa Lucia Alcossebre.




permalink | inviato da juventus2006 il 22/8/2017 alle 18:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 agosto 2017

Vicini a Ischia

Risultati immagini per ischia terremoto


Siamo vicini con il cuore alla splendida Isola di Ischia colpita dal terremoto, che ha causato 2 vittime e 39 feriti. Il nostro pensiero va a tutte le persone che si sono trovate coinvolte in questo dramma e alle famiglie delle vittime. 





permalink | inviato da juventus2006 il 22/8/2017 alle 10:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 agosto 2017

VUELTA DI SPAGNA 2017: VINCENZO NIBALI È IL RE DI ANDORRA. FROOME INDOSSA LA MAGLIA ROSSA

Risultati immagini per vincenzo nibali vuelta 2017

credit foto Afp

Uno straordinario Vincenzo Nibali ha vinto la terza tappa della Vuelta, 158,5 km con arrivo ad Andorra La Vella. Una vittoria fantastica quella ottenuta dallo Squalo dello Stretto, al termine di una frazione avvincente che ha visto tra i fuggitivi il bergamasco Villella. Sull’ultima salita, a 8 km dalla fine, Chris Froome e Esteban Chaves hanno staccato Romain Bardet, Fabio Aru e Nibali che era arretrato ma è riuscito a rientrare in discesa, sorprendendo gli avversari con una grande progressione in volata negli ultimi 400 metri e ha tagliato il traguardo per primo, a braccia alzate, davanti a De La Cruz della Quick Step, e a Chris Froome, terzo e nuova maglia rossa grazie agli abbuoni.

Domani, 22 agosto, si corre la quarta tappa, 198,2 km da Escaldes a Tarragona




permalink | inviato da juventus2006 il 21/8/2017 alle 16:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 agosto 2017

SERIE A: BUONA LA PRIMA PER LA JUVE

Risultati immagini per mandzukic, dybala, higuain juve-cagliari 2017    Risultati immagini per mandzukic, dybala, higuain juve-cagliari 2017

Buona la prima per la Juventus che inizia il campionato 2017/2018 con una bella vittoria per 3-0 sul Cagliari, con le reti delle tre stelle dell'attacco: Mandzukic, Dybala e Higuain. Prima del fischio d'inizio è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell'attentato di Barcellona. All’Allianz Stadium, i bianconeri si sono subito resi pericolosi con Pjanic che al 2’ ha sfiorato l’incrocio su punizione e sono passati in vantaggio al 12’ con Mandzukic che, sul cross di Lichtsteiner, ha calciato al volo siglando la prima rete bianconera in campionato. Il cagliari ha risposto con un destro rasoterra di Farias respinto da Buffon e poco dopo ha avuto l’occasione di pareggiare sul calcio di rigore concesso da Maresca dopo aver utilizzato il VAR, cioè la moviola in campo, per un contatto nell'area bianconera tra Alex Sandro e Cop. Farias si è incaricato della battuta del penalty ma Buffon ha parato e salvaguardato l’1-0. 

La Juve, dopo un tentativo di Marchisio dal limite fuori di poco, ha messo in cassaforte il risultato andando a segno prima del riposo con Dybala, che su lancio perfetto di Pjanic, ha controllato con il petto e messo la palla sotto l’incrocio, siglando il primo gol in Serie A con la maglia numero 10.  

La ripresa è iniziata ancora con un tiro della Joya che ha sfiorato il tris colpendo la traversa di sinistro. La Juve ha controllato il match senza problemi e ha trovato il terzo gol al 21’ con Higuain che su invito di Alex Sandro ha battuto Cragno con un millimetrico diagonale. Allegri ha quindi richiamato il Pipita in panchina facendo esordire il neo acquisto Matuidi e pochi minuti dopo anche un altro neo arrivato, Douglas Costa, ha debuttato allo Stadium al posto di Cuadrado. Al triplice fischio lo Stadium ha tributato un meritato applauso alla Juve che ha portato a casa i primi tre punti della stagione.



19 agosto 2017

Riparte il campionato: alle ore 18 Juve-Cagliari

 Risultati immagini per juve-cagliari 2017

Inizia questo pomeriggio il campionato 2017/2018 della Juventus con l'anticipo alle 18 della prima giornata, che vedrà scendere in campo i bianconeri campioni d'Italia contro il Cagliari all'Allianz Stadium.  

Allegri non avrà a disposizione Pjaca mentre Rastelli non potrà contare su Borriello, Deiola, Melchiorri, Rafael.

I precedenti sono favorevoli alla Juve con 20 vittorie, 14 pareggi e 2 successi dei sardi. L'ultima gara in A tra le due squadre, nella stagione 2016/17 ha visto i bianconeri imporsi 4-0.

Queste le probabili formazioni:

JUVENTUS (4-3-3): Buffon, Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro, Khedira, Pjanic,Marchisio, Dybala, Higuain, Mandzukic.

CAGLIARI (4-4-1-1): Cragno, Padoin, Pisacane, Andreolli, Capuano, Faragò, Ionita,Cigarini, Barella, Joao Pedro, Farias. 

Arbitrerà l'incontro il signor Maresca di Napoli. 

FORZA JUVE!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. serie a juventus cagliari campionato

permalink | inviato da juventus2006 il 19/8/2017 alle 15:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 agosto 2017

AL VIA OGGI IL CAMPIONATO DI CALCIO DI SERIE A 2017/2018. LE VENTI SQUADRE

Appassionati di calcio finalmente oggi ricomincia il campionato di Serie A! Ad aprire la stagione 2017/2018 saranno gli anticipi della prima giornata: sabato 19 agosto Juventus-Cagliari alle ore 18 ed Hellas Verona-Napoli alle ore 20.45. Domenica 20 agosto si disputeranno le altre partite: ore 18 Atalanta-Roma, ore 20,45 Crotone-Milan; Bologna-Torino; Inter-Fiorentina; Lazio-Spal; Sampdoria-Benevento; Sassuolo-Genoa; Udinese-Chievo.

Venti squadre che lotteranno dalla prima all’ultima partita per lo scudetto, per rimanere in Serie A o per andare in Champions o in Europa League. Novità di questa stagione sarà l’utilizzo della Var, la moviola in campo, a cui si potrà ricorrere per valutare la regolarità di una rete, sancire un’espulsione, verificare degli scambi di persona nei provvedimenti disciplinari e assegnare un rigore.

Andiamo alla scoperta delle venti formazioni della Serie A.

La squadra da battere sarà ancora una volta la Juventus, che arriva dal suo sesto scudetto consecutivo. I bianconeri di Allegri hanno ceduto Bonucci, Dani Alves, Lemina e Rincon, ma si sono rinforzati con acquisti di alto livello come Bernardeschi, Douglas Costa, Matuidi, il giovane Bentancur e il secondo portiere Szczesny. Potranno contare inoltre sulle magie di Dybala, che indosserà la maglia numero 10, e sulle reti di Higuain e Mandzukic.

Tra le principali rivali della Juventus c’è senza dubbio il Milan che con un mercato stellare e faraonico ha cambiato quasi tutta la formazione, spendendo ben 216 milioni per gli acquisti di Leonardo Bonucci, nuovo capitano rossonero, Biglia, Andrè Silva, Calhanoglu, Conti, Kessiè, ed ha rinnovato il contratto con il talentuoso portiere Gigio Donnarumma.

Il Napoli ha trattenuto tutti i suoi campioni, con gli innesti di Zapata, Mario Rui e Maksimovic e con l’arrivo del giovane talento Ounas. In avanti ci sarà il trio delle meraviglie Insigne-Mertens-Callejon che ha già fatto faville nei playoff di Champions.

La Roma, che dopo venti anni giocherà la sua prima stagione senza il Capitano Francesco Totti, si è rinforzata con gli acquisti di Gonalons, Pellegrini, Kolarov, Karsdorp e Defrel, ha ceduto pedine pregiate come Salah e Rudiger, ma ha trattenuto un giocatore fondamentale come Nainggolan. Sulla panchina giallorossa ci sarà Di Francesco.

L’Inter invece ha condotto un mercato senza follie, andando a rinforzare la squadra con gli acquisti di Skriniar, Vecino, Padelli e Borja Valero, potendo contare sulla classe di Gagliardini e sulle reti di Mauro Icardi, ma soprattutto sulle qualità del neo tecnico interista Luciano Spalletti, con l’obiettivo di tornare in Europa.

La Lazio, fresca vincitrice della Supercoppa Italiana, punta a ripetere l’ottimo campionato dello scorso anno. Ha ceduto Biglia e rischia di perdere Keita, ma ha acquistato Lucas Leiva e può contare sulla classe di Immobile e Anderson.

Il Torino ha messo a segno un colpo importante trattenendo il suo diamante Belotti e ha rinforzato la difesa con l’acquisto del portiere Sirigu. L’Udinese di Del Neri ha comprato il difensore Pezzella mentre dal Pescara è arrivato il portiere Bizzarri. In avanti spazio alla coppia Thereau-Lasagna. La Fiorentina di Pioli ha deciso di puntare sui giovani, in particolare su Chiesa, Saponara e sul neo acquisto Benassi, vendendo molti Big, da Bernardeschi a Vecino, da Borja Valero a Ilicic fino a Kalinic, che è ancora un giocatore viola ma viene dato per imminente il suo passaggio al Milan.

Il Sassuolo che quest’anno sarà allenato da Cristian Bucchi è atteso dalla prova di maturità, trascinato da Berardi e Falcinelli, mentre la Sampdoria, in attesa di capire il finale del “giallo” Schick, praticamente già juventino e poi tornato a Genova per problemi cardiaci ora risolti, punterà sul trio d’attacco composto da Ramirez, Caprari e Quagliarella. Il Cagliari ha acquistato Cigarini, Andreolli e Miangue, ma deve risolvere il caso Borriello, che sembra intenzionato a voler lasciare la squadra sarda. Il Chievo ha come punto di forza la rocciosa difesa composta da Dainelli, Cesar e Cacciatore e i gol di Inglese e del neo acquisto Pucciarelli; il Crotone proverà a ripetere l’impresa salvezza dello scorso anno guidato dal tecnico Nicola, e dai graditi ritorni di Budimir e Trotta.

Il Bologna di Donadoni, che ha ceduto Dzemaili, punterà sul trio Verdi, Destro e Di Francesco, il Genoa di Juric confida nella classe di Bertolacci e Lapadula, mentre l’Atalanta è riuscita a trattenere il suo gioiello Gomez e si è rafforzata con gli acquisti di Ilicic e Orsolini, cedendo Gagliardini, Kessiè e Conti. La Dea è attesa dall’avventura in Europa League.

E veniamo alle tre neo promosse. Il Benevento ha venduto il portiere Cragno sostituito da Belec, e ha acquistato altri preziosi giocatori come Cataldi, Letizia e Andrea Costa, mentre in attacco potrà contare sulle reti di Coda. La Spal, che torna in Serie A dopo 49 anni, ha acquistato dal Torino il portiere Gomis, mentre in attacco punterà su Floccari e Paloschi, per centrare la salvezza. Il Verona di Pecchia, dopo il caso Cassano che prima ha firmato il contratto con i gialloblu e poi ha deciso di rescinderlo per motivi personali, ha messo a segno i colpi Cerci in attacco e Heurtaux in difesa e potrà contare sulle reti di Pazzini.

Buon campionato a tutti e come si dice…che vinca il migliore!




permalink | inviato da juventus2006 il 19/8/2017 alle 15:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 agosto 2017

Blaise Matuidi è un giocatore bianconero: "Onorato di indossare questa maglia"

Risultati immagini per matuidi juve

Blaise Matuidi è ufficialmente un giocatore della Juve. Il centrocampista francese è stato acquistato dal Paris Saint Germain a fronte di un corrispettivo di 20 milioni di euro pagabili in tre esercizi.

Sono solo tre le squadre nelle quali Blaise Matuidi, centrocampista nato a Tolosa il 9 aprile 1987, ha militato: il Troyes, il Saint-Etienne e il Paris Saint-Germain.

Dalla stagione 2004/2005, la prima da titolare, ha disputato 402 partite, segnando 30 gol, vincendo con la maglia del PSG 4 volte la Ligue 1, 5 Supercoppe di Francia, 3 Coppe di Francia e 4 Coppe di Lega.

A questa personale bacheca va aggiunto il secondo posto a Euro2016, con la Nazionale Francese.

Queste le prime parole da giocatore della Juve di Matuidi: "Sono onorato di vestire la maglia bianconera e non vedo l'ora di conoscere i miei nuovi compagni".

Benvenuto Blaise!





permalink | inviato da juventus2006 il 18/8/2017 alle 16:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 agosto 2017

4800 persone a Villar Perosa per la festa in famiglia della Juve


4.800 tifosi bianconeri hanno assistito alla tradizionale partita estiva in famiglia della Juventus a Villar Perosa, tra la Prima Squadra e la Primavera. Il match si è chiuso sullo 0-0 al 5' della ripresa dopo la classica invasione di campo per abbracciare i campioni. Il cerimoniale è stato rispettato, dalla visita della squadra a Villa Agnelli, alle migliaia di persone in attesa di un autografo o di una foto, dalla sfilata della coppa dello scudetto e della Coppa Italia, al fischio d'inizio dell'amichevole, che ha visto all'opera i nuovi acquisti, da Bernardeschi a De Sciglio e Bentancur, da Szczesny a Douglas Costa. 

La prima conclusione del match è stata proprio di Bernardeschi, con un diagonale di sinistro messo in angolo da Del Favero. L'occasione più pericolosa è arrivata al 20' con l'incornata di Mandzukic, su cross di De Sciglio, terminata sul palo. Al 30' Higuain ha centrato la traversa.

Nella ripresa c'è stato il tempo di vedere le conclusioni di Douglas Costa e Dybala, poi l'invasione pacifica di campo da parte dei tifosi ha dato inizio alla festa bianconera. 

 





permalink | inviato da juventus2006 il 18/8/2017 alle 7:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     luglio   <<  1 | 2 | 3 | 4  >>  
 

 rubriche

Diario
Palmares
Francy
Libri

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Cosiparlocaiazza
Wonderful World
Sbandieratori Legnano
Il Popolo Veneto
Zucchero & Farina
Bec Lavelle new studio album
Il Popolo Veneto
SER Caxias do Sul
Divano
Daniele

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom